Se vi chiedevate che fine ha fatto Paola Barale, la risposta ve la diamo noi!

La showgirl (?!) non ha mai fatto nulla di speciale eppure continua ad essere un personaggio sempre chiacchieratissimo.

Ha esordito nel programma Odiens di Antonio Ricci. Divenne famosa principalmente per la strabiliante somiglianza con Madonna, quindi per aver lavorato al fianco di Mike Bongiorno e Maurizio Costanzo, E’ stata poi a fianco di Enrico Papi nella trasmissione “La Pupa e il Secchione“. Dopo una lunga pausa era tornata in televisione su Italia 1 alla guida, insieme ad altri presentatori del programma “Mistero“.

In molti vi chiederete: “Che fine ha fatto Paola Barale?”

che fine ha fatto paola baraleSul fronte professionale, la sua nuova avventura professionale sarà la produzione tv Canciones che realizzerà in Argentina: si tratta di una serie televisiva che affronta il tema di amore e disamore, dove dieci persone, che cercano di guarire il loro cuore, cercano di superare una recente e dolorosa rottura.

Per quanto concerne il privato ha raccontato di pensare al matrimonio col suo compagno Raz Degan:

“Io gli dico ‘Guarda bello, che sono una donna da sposare’, ma lui niente. Io credo nel matrimonio. Raz è un uomo straordinario e con lui non mi annoio mai. Stiamo molto insieme ma passiamo anche dei periodi separati. E allora facciamo lunghissime chiacchierate via Skype. Quasi quasi ci parliamo di più attraverso il computer che di persona. I figli non li ho mai voluti. Se in Italia dichiari di non avere l’istinto materno ti saltano tutti addosso, ma io voglio essere sincera. Adoro i figli degli altri, vivo circondata dai cani ma non me la sentirei di cambiare vita.”

La Barale ha anche affermato, con un chiaro riferimento al matrimonio precedente, con il ballerino Gianni Sperti:

“Senza mancare di rispetto a quella persona con cui ho chiuso i rapporti, mi sembra di non essere mai stata sposata”.

Prontamente è arrivata la risposta del suo ex marito, opinionista di Uomini e Donne, che su Instagram ha scritto:

“Rammaricarsi delle esperienze fatte, vuol dire arrestare il proprio sviluppo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *