Quarant’anni fa andava in onda, negli Stati Uniti, la prima puntata di Happy days, la storica serie ambientata a Milwaukee, a cavallo fra gli anni Cinquanta e Sessanta. Il telefilm era incentrato sulle vicende della famiglia Cunningham ma l’indiscusso protagonista di quella serie era Arthur Fonzarelli, detto Fonzie.

Arthur ‘Fonzie’ Fonzarelli era il meccanico sciupafemmine di Happy Days con la sua inseparabile Harley, indossava il classico giubbotto di pelle nera, ciuffo sempre ben sistemato e il saluto con il pollice sempre in alto.

La sua vita non è stata però così semplice come potrebbe apparire: in molti erano convinti che non avrebbe mai combinato niente nella sua vita. L’attore ha infatti rivelato di aver sofferto di dislessia e di essersi sentito spesso inadatto, finendo per essere snobbato anche dai suoi genitori.

Nel 1984, terminata la serie tv, Henry Winkler abbandona la carriera di attore e diventa produttore di vari telefilm, tra i quali, MacGyver, Storie incredibili e Mr. Sunshine.
A partire dagli anni novanta ha partecipato come attore ad alcuni film come Scream, Waterboy, Pazzo di te e Cambia la tua vita con un click.

In molti vi chiederete: “Che fine ha fatto Fonzie?”

Oggi Fonzie scrive libri per ragazzi!

Dal 2003, grazie alla collaborazione con l’autrice Lin Oliver, Winkler inzia a scrivere favole per ragazzi che hanno come protagonista un bimbo di 9 anni affetto da dislessia.
Il primo volume della serie, “Hank Zipzer e le cascate del Niagara“, è stato pubblicato a maggio 2013. A novembre dello stesso anno è uscito in Italia il secondo volume dal titolo “Hank Zipzer e la pagella nel tritacarne“.

L’attore ha rivelato:

“Io non sono speciale non sono migliore di nessuno di voi. Da bambino avevo grandi difficoltà a leggere, a scrivere, a imparare. I miei genitori mi chiamavano ‘cane scemo’. Ma io volevo fare l’attore, e quel sogno l’ho tenuto bene a mente ogni giorno della mia vita. Alla fine ci sono riuscito. Per cui fate come me, inseguite i vostri sogni: se vi impegnerete al massimo, prima o poi si realizzeranno”.

Nel 2011 Winkler è stato insignito del titolo di ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico per i suoi meriti nel campo della ricerca contro la dislessia infantile.

La città di Milwaukee ha dedicato a Fonzie una statua di bronzo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *